• In occasione del Taste of Milano 2015 (3-7 giugno presso il Superstudio Più di Via Tortona a Milano) la troupe del Festival ha invitato i visitatori dell’evento ad accorciare le distanze scattando la propria foto da veri “vicini di tavola”, uniti dal gusto di un buon piatto come un’unica famiglia.
Guarda le foto sul sito www.writingthedistance.com.

    Writing the distance – Vicini di tavola

    In occasione del Taste of Milano 2015 (3-7 giugno presso il Superstudio Più di Via Tortona a Milano) la troupe del Festival ha invitato i visitatori dell’evento ad accorciare le distanze scattando la propria foto da veri “vicini di tavola”, uniti dal gusto di un buon piatto come un’unica famiglia.
    Guarda le foto sul sito www.writingthedistance.com.

  • In occasione del Taste of Milano 2015 (3-7 giugno presso il Superstudio Più di Via Tortona a Milano) la troupe del Festival ha invitato i visitatori dell’evento ad accorciare le distanze scattando la propria foto da veri “vicini di tavola”, uniti dal gusto di un buon piatto come un’unica famiglia.
Guarda le foto sul sito www.writingthedistance.com.

    Writing the distance – Vicini di tavola

    In occasione del Taste of Milano 2015 (3-7 giugno presso il Superstudio Più di Via Tortona a Milano) la troupe del Festival ha invitato i visitatori dell’evento ad accorciare le distanze scattando la propria foto da veri “vicini di tavola”, uniti dal gusto di un buon piatto come un’unica famiglia.
    Guarda le foto sul sito www.writingthedistance.com.

  • In occasione del Taste of Milano 2015 (3-7 giugno presso il Superstudio Più di Via Tortona a Milano) la troupe del Festival ha invitato i visitatori dell’evento ad accorciare le distanze scattando la propria foto da veri “vicini di tavola”, uniti dal gusto di un buon piatto come un’unica famiglia.
Guarda le foto sul sito www.writingthedistance.com.

    Writing the distance – Vicini di tavola

    In occasione del Taste of Milano 2015 (3-7 giugno presso il Superstudio Più di Via Tortona a Milano) la troupe del Festival ha invitato i visitatori dell’evento ad accorciare le distanze scattando la propria foto da veri “vicini di tavola”, uniti dal gusto di un buon piatto come un’unica famiglia.
    Guarda le foto sul sito www.writingthedistance.com.

  • Che sia una dedica al proprio piatto preferito, il racconto di un’esperienza vissuta visceralmente o la scelta di liberarsi di un sentimento che parte dall'interno senza passare dalla testa, inchiostro e francobollo sono ancora una volta gli strumenti da manovrare abilmente per candidarsi alla vittoria del Festival delle lettere.

    Lettera di pancia

    Che sia una dedica al proprio piatto preferito, il racconto di un’esperienza vissuta visceralmente o la scelta di liberarsi di un sentimento che parte dall’interno senza passare dalla testa, inchiostro e francobollo sono ancora una volta gli strumenti da manovrare abilmente per candidarsi alla vittoria del Festival delle lettere.

  • C’è ancora tempo per inviare le vostre lettere: il termine è stato prorogato al 15 luglio. 

    Lettera di pancia

    C’è ancora tempo per inviare le vostre lettere: il termine è stato prorogato al 15 luglio. 

  • Che sia una dedica al proprio piatto preferito, il racconto di un’esperienza vissuta visceralmente o la scelta di liberarsi di un sentimento che parte dall'interno senza passare dalla testa, inchiostro e francobollo sono ancora una volta gli strumenti da manovrare abilmente per candidarsi alla vittoria del Festival delle lettere.

    Lettera di pancia

    Che sia una dedica al proprio piatto preferito, il racconto di un’esperienza vissuta visceralmente o la scelta di liberarsi di un sentimento che parte dall’interno senza passare dalla testa, inchiostro e francobollo sono ancora una volta gli strumenti da manovrare abilmente per candidarsi alla vittoria del Festival delle lettere.

  • Il consiglio di uno chef, "Usa le mani e divertiti a creare abbinamenti e gusti all’interno dello stesso piatto". Mi è sembrato di tornare bambino, un bambino che si diverte. Una sensazione unica e dal valore inestimabile.

    La lettera vien mangiando

    Il consiglio di uno chef, “Usa le mani e divertiti a creare abbinamenti e gusti all’interno dello stesso piatto”. Mi è sembrato di tornare bambino, un bambino che si diverte. Una sensazione unica e dal valore inestimabile.

  • Il consiglio di uno chef, "Usa le mani e divertiti a creare abbinamenti e gusti all’interno dello stesso piatto". Mi è sembrato di tornare bambino, un bambino che si diverte. Una sensazione unica e dal valore inestimabile.

    La lettera vien mangiando

    Il consiglio di uno chef, “Usa le mani e divertiti a creare abbinamenti e gusti all’interno dello stesso piatto”. Mi è sembrato di tornare bambino, un bambino che si diverte. Una sensazione unica e dal valore inestimabile.

  • Il consiglio di uno chef, "Usa le mani e divertiti a creare abbinamenti e gusti all’interno dello stesso piatto". Mi è sembrato di tornare bambino, un bambino che si diverte. Una sensazione unica e dal valore inestimabile.

    La lettera vien mangiando

    Il consiglio di uno chef, “Usa le mani e divertiti a creare abbinamenti e gusti all’interno dello stesso piatto”. Mi è sembrato di tornare bambino, un bambino che si diverte. Una sensazione unica e dal valore inestimabile.